Secchezza durante la menopausa? Prova soia e crisantemo

Secchezza durante la menopausa? Prova soia e crisantemo

Secchezza durante la menopausa? Prova soia e crisantemo

Disperdono in calore interno e danno sollievo alle mucose disidratate. Un sintomatologia che disturba la donna in menopausa è la cosiddetta “sindrome delle mucose calde” in cui si avverte calore intenso alle gengive, alla bocca ma anche agli occhi.

Nella tradizione cinese, si evidenzia come nella seconda parte della vita femminile viene meno una componente fredda data dagli ormoni mentre si osserva l’affiorare di una componente calda meno controllata che può determinare tali sintomi.

La situazione peggiora ovviamente d’estate in quanto gli effetti si sommano.

E’ per questo che il trattamento sintomatico locale che da solo non basta: vanno bene le lacrime artificiali a base di eufrasia ma bisogna anche utilizzare - assumendole come cibi e bevande - sostanze che hanno un’azione rinfrescante a livello generale: in particolare tra le più efficaci abbiamo la soia e il crisantemo.

La soia ha benefici effetti grazie ai fitoestrogeni in essa presenti. Basta una dose di 30-40g al giorno, sotto forma di lecitina, germogli, barrette.
Se si usano i fagioli di soia (azuki) nelle zuppe, vanno lessati con foglie di alloro, per evitare flatulenza e meteorismo.

Il tè al crisantemo, invece, ha un’azione rinfrescante generale e specifica sugli occhi.

Il tè al crisantemo si trova in bustine da tisana, ne basta una per tazza e si possono prendere 2-3 tazze al giorno .
Per una variante estiva e gustosa basta aggiungere qualche cubetto di ghiaccio.

Integratori Naturali

Social Network

  • Youtube
  • Facebook
  • Google+