La Dieta Alternata

La Dieta Alternata

La Dieta Alternata

La dieta alternata è particolarmente indicata per chi ha cattive abitudini alimentari da cui non riesce a liberarsi. Infatti con il regime alternato si crea una rottura violenta nei componenti alimentari e si dà tempo al corpo di prendere contatto e abituarsi alle singole componenti di una dieta equilibrata.

E' una dieta per alcuni aspetti difficile, ma che può risultare più semplice e attraente di altre, più varie ma più ridotte nelle quantità: ha un ottimo potere disintossicante e insieme dimagrante, anche perché ha un limitato apporto calorico. Per la sua monotonia e rigidità non può cssere mantenuta per lunghi periodi: una o due settimane possono bastare.

In seguito si potrà passare ad una dieta di mantenimento, se si sono persi chili a sufficienza, oppure ad un regime dimagrante equilibrato. Non è una dieta incompatitibile con la necessità di mangiare fuori casa, dato che tutti gli alimenti proposti sono largamente disponibili; più difficile può essere la distríbuzione dei pasti, perché non sempre si riesce a mangiare il piatto di riso nello spuntino di metà mattina o il piatto di pesce in quello di metà pomeriggio. Se avete delle difficoltà organizzative, intraprendete questa dieta quando avete davanti una settímana di riposo o di vacanza.

Gli alimenti compresi nella dieta sono i seguenti: riso, carne, ftutta, pesce, verdura, uova e latticini. Nel corso della giornata non bisogna mangiare altro. È consentito (anzi è necessario) bere acqua, non gassata, nella misura di un litro al giorno, ma badate a berla lontano dai pasti.

Durante i pasti invece non dovete né bere né mangiare pane o grissini. Gli alimenti previsti dalla dieta alternata non devono essere consumati in un pasto solo. ma distribuiti in maniera equilibrata nel corso della giornata: tenere presente che questa dieta ha anche un valore educativo e la regolarità dei pasti è essenziale in tutte le buone alimentazioni. Dovreste distribuire la razione giornaliera in quattro pasti distanziati regolarmente, facendo esclusione della prima colazione.

Di ogni alimento nella dieta alternata viene indicata anche la quantità: potete diminuirla, se vi pare troppa, ma non potete aumentarla. In questa dieta è inutile che vi pesiate durante la settimana: limitatevi a registrare il peso d'inizio e quello di fine semimana. Se protraete la dieta alternata per più di una settimana, ripetete il menù dall'inizio.

Menù settimanale Dieta Alternata

Tutti i giorní come prima colazione caffè o tè senza zucchero


1° Giorno
Due etti e mezzo di riso (pesato a crudo) bollito, insaporito con aromi, cipolla e salsa di pomodoro, evitando sia l'olio sia il sale.

2° Giorno
Mezzo chilo di carne arrostita o alla griglia: può essere di manzo, di vitello, di pollo o anche tagli magri di maiale.

3° Giorno
Un chilo di frutta cruda o cotta, purch é senza zucchero: se potete date la preferenza a mele, ananas) pompelmo, fragole e mirtilli (potete usare quelli surgelati in mancanza del frutto fresco).

4° Giorno
Mezzo chilo di pesce alla griglía o in zuppa, con condimento.

5° Giorno
Un chilo di verdura cruda o cotta, a piacere.

6° Giorno
Sei uova: potete cuocere alla coque, in camicia, stapazzate o anche in frittura.

7° Giorno
Sei etti di formaggio molto magro (tipo jocca) e due yogurt naturali, naturalmente senza zucchero.

Integratori Naturali

Social Network

  • Youtube
  • Facebook
  • Google+